Attento a non diventare dipendente

Twitter, come gli altri social media, può dare dipendenza.

Un recente studio, rilasciato da Retrevo.com, ha cercato di capirne l’impatto.

Scopriamo qualche dato interessante.

QUANTE VOLTE AL GIORNO?

quante volte al giornoSe ti senti colpevole nel controllare, più volte al giorno, eventuali aggiornamenti su Twitter o su Facebook, sappi che sei in buona compagnia. Guardando ai dati di Retrevo.com, la maggior parte delle persone controlla i social media almeno due volte al giorno. Specificatamente, il 27% delle persone sotto i 35 anni di età, controlla Facebook più di 10 volte al giorno.

 

 

 

 

 

 

Ovunque e in qualsiasi situazione?

Utilizzi Twitter o Facebook ovunque? In vacanza, al lavoro, dopo aver fatto sesso?
Le differenze si vedono tra chi supera i 35 anni e la fascia d’età inferiore.

Imbarazzante il fatto che il 36% del campione "giovane" (sotto i 35 anni) si metta a Twittare o corra su facebook subito dopo aver fatto sesso. Segno dei tempi che cambiano: una volta si fumava una sigaretta…oggi si aggiorna Twitter!!

Problematico il fatto che il 40% del campione giovane, dichiari di usare Twitter o Facebook mentre è alla guida…

Questo il grafico:

SocialMedia2

 

Attraverso quali dispositivi?

SocialMedia3Cellulare o computer? Con cosa Twitti o attraverso quale di questi due strumenti aggiorni Facebook?

Permane sempre un bel "gap", una bella differenza, tra il "popolo" di internet giovane e quello che supera i 35 anni.

Il cellulare sta prendendo sempre più piede e permette di essere sempre "always on", essere cioè, sempre raggiungibili.

 

 

 

 

 

 

Ma…chi vince?

SocialMedia4

Twitter o Facebook? Quale dei due è il più "controllato"?
Il 39% del campione giovane, ha dichiarato di controllare Twitter più di 10 volte al giorno, con una frequenza maggiore rispetto a Facebook.

Twitter vinche perchè probabilmente in America viene …Continua a leggere tutto il post!

Linguaggio da vero Twitter

dizionario-twitter

Twitter, come molti altri social media o strumenti internet in generale, ha dato vita ad un proprio linguaggio. Spesso è la contrazione di Twitter + un altro vocabolo o parola inglese.

Qui di seguito vengono riportati alcuni dei più comuni a cui, probabilmente, non avevi nemmeno pensato.

Twabe: una giovane ragazza che usa Twitter.

Twabolous: un Tweet o una informazione particolarmente belli. Vedi anche Twitgasm.

Twadd: aggiungere qualcuno al proprio elenco di Following.

Twaiting: Twittare mentre si sta aspettando di fare qualcos’altro.

Twam: lo spam su Twitter.

Twanker: una persona/azienda che utilizza impropriamente Twitter facendo spam o altre azioni "poco social".

Twapp: le applicazioni pensate per Twitter.

Twatters: due utenti che continuano a scambiarsi messaggi tra di loro (ovvero, che chattano).

Tweetaholic: qualcuno che non riesce più a fare ameno di Twitter, a tal punto che può diventare un problema sociale.

Twitteraddicted: vedi sopra.

Tweeter: un utente di Twitter. Qualcuno usa anche più semplicemente Twitter oppure il più ricercato Twitterakians

Tweet(ing): l’attività svolta su Twitter. L’atto di inviare un proprio Twit. Se per un blogger è il blogging, per un Tweeter è il Tweeting.

Tweetup: incontro fra Tweeters

TweeK: Twitter Geek.

Tweekend: trascorrere il proprio weekend su Twitter (o Twitterkend).

Twetiquette: le "regole" da seguire (non spammare, no ad . Un po’ come la "netiquette". Altri due sinonimi: Twitteretiquette e Twittiquette.

…Continua a leggere tutto il post!

5 scuse per utilizzare Twitter al lavoro

In tanti utilizzano Twitter sul posto di lavoro. E non sempre potrebbero farlo.

Ecco allora 5 buone scuse da dire al tuo capo:

  1. Stavo usando Twitter per controllare cosa si dice del nostro marchio/della nostra azienda.

Twitter, in questo caso, è realmente utile. Si possono effettuare velocemente delle ricerche con delle keyword per noi rilevanti e leggere i relativi Tweet. Il massimo, ovviamente, sarebbe fare un esempio in diretta con il tuo boss accanto e sperare che su Twitter dicano di voi solo cose positive! 🙂

  1. Stavo usando Twitter per controllare la nostra concorrenza.

Niente di più vero e facile da …Continua a leggere tutto il post!

Uno strumento rapido e immediato ma…

Twitter è uno strumento potentissimo, rapido e immediato. Lo puoi usare mentre sei davanti al pc o in mezzo alla strada con il tuo telefonino. In ogni momento. In ogni situazione. Stai attendo però a non abusarne: chi ti segue (i tuoi followers) potrebbe essere anche infastido da troppi tuoi tweet che non abbiano un "contenuto" interessante… Stai attento a non finire come questa vignetta!!

twitterando-vignetta

Che cosa sono gli #Hashtag (o simbolo del cancelletto)

twitter-hashtag-image-228x300Gli Hashtag, o simbolo del cancelletto (questo: #), sono una convenzione introdotta dagli utenti Twitter che ha sempre preso più piede.
Sono gli equivalenti dei Tag su Flickr, dei tag dei post nei blog o dei video su Youtube.

Gli hashtag aiutano a “classificare” meglio un Tweet e vanno utilizzati prima di una parola considerata “chiave” o “importante”.

Ad esempio:

#terremoto: ancora scosse all’Aquila.Evacuate nuovamente le case.

In questo modo chiunque cerchi informazioni su Twitter riguardo alle scosse o al terremoto troverà rapidamente e bene ordinati, i vari Tweet.

Ci sono anche dei veri e propri motori di ricerca basati su hashtag.

Quello ufficiale di Twitter:

Oppure (in rete ce ne sono davvero tanti):

 

Nel tempo sono nati anche dei motori che ti suggeriscono gli hashtag più pertinenti o simili a quello a cui vuoi comunicare. Questo con l’obiettivo di apliare la tua audience, raggiungere un pubblico maggiore (anche se l’effetto, purtroppo, è quello di vedere dei tweet o dei post in generale, con un ammasso di hashtag che non aggiungo alcun valore).

Esempio di generatore di hashtag: https://www.tagsfinder.com/

 

Ecco un video a supporto:

Qualche numero su Twitter

Come ormai saprai, Twitter può essere utilizzato sia dal sito web sia da una delle tante applicazioni disponibili (sia online che su cellulare).

Una recente indagine condotta da Sysomos ha rivelato che il 55% degli utenti Twitter invia i propri Tweet utilizzando applicazioni di terze parti, ovvero senza passare dal sito ufficiale.

Questo l’elenco, dove ritrovi quindi le applicazioni più utilizzate (in testa a tutte, TweetDeck):

sysomos-twitter-clients

 

sysomos-twitter-mobile-clients

sysomos-twitter-publishingtools

 

E gli amanti di Twitter con l’iPhone, quanti …Continua a leggere tutto il post!

The fail Whale

Quando Twitter non gira come si deve (ovvero quando si blocca, ad esempio, per i troppi Tweet inviati contemporaneamente), ti potrà capitare di incontrare online sul tuo account questa immagine:

the fail whale Twitter

Normalmente basta aspettare nemmeno 1 minuto e tutto torna come prima.

Questa immagine viene comunemente chiamata "the fail whale" ed è stata inventata e utilizzata nel 2007 dal designer e artista australiano Yiying Lu.

Ma perchè nel disegno ci sono solo 8 uccellini e non …Continua a leggere tutto il post!

Flutter: non farti prendere per il naso

Credi sapere tutto su Twitter quando, un giorno, un tuo amico super geek ti si avvicina e fa: "Hey, ma tu stai usando ancora Twitter? Perchè non passi a Flutter?"
"Flutter???" – rispondi.
E lui, imperterrito: "ma sì, è un nuovo servizio, puoi scrivere solo 26 caratteri, è fantastico!"
"Guarda – continua il tuo amico geek – eccoti un video su youtube":

Immagine anteprima YouTube

 

Prima che tu decida di digitare Flutter su google per saperne di più, sappi che si tratta di una presa in giro e che, il servizio, non esiste!

 

Come seguire le celebrità su Twitter

Farsi i fatti degli altri è una prerogativa di tutti i social media. E si può fare anche con Twitter 🙂

Come? Basta aggiungere i diversi profili al proprio account e leggere i relativi Tweet. 🙂

Quella che pubblichiamo di seguito è la lista delle top 10 celebrità presenti su Twitter rilasciata di recente dal Time …Continua a leggere tutto il post!

« Previous PageNext Page »